Pianificazione

La pianificazione del territorio ha assunto negli utlimi anni un ruolo fondamentale nella gestione territoriale da parte dei diversi Comuni presenti nel nostro Paese. I Comuni devono gestire il territorio nel rispetto del suolo, l'acqua, l'aria, il bosco e il paesaggio e nel contempo devono soddisfare le esigenze da parte dei propri cittadini. Il numero dei cittadini per territorio comunale è cresciuto molto negli anni, ma lo spazio a disposizione resta comunque limitato.

 

Il territorio del Comune di Bioggio ha visto una crescita notevole negli ultimi anni, dapprima con l'aggregazione avvenuta nel 2004, con le frazioni di Cimo e Bosco Luganese e successivamente con l'aggregazione del 2008 con Iseo. Il territorio del nostro Comune risulta molto variegato, infatti vi è un'estesa zona industriale, presente nella parte bassa del Paese sulla Piana del Vedeggio, e un'altrettanto vasta zona boschiva, che si estende dalla parte alta del vecchio Comune di Bioggio fino ai Comuni acquisiti di Iseo, Cimo e Bosco Luganese.

 

La pianificazione futura di questo territorio risulta ancora in fase di allestimento e poco certa, ma sicuramente si stanno avviando dei progetti volti ad ampliare nuovamente il territorio del Comune.

 

Le norme di attuazione di piano regolatore sono disponibili alla pagina Regolamenti.

..

Piano direttore (PD)

 

Il Piano direttore (PD) è il principale strumento per orientare le trasformazioni territoriali dell'insieme del Cantone, quale premessa per il suo sviluppo socioeconomico.


È un progetto di organizzazione territoriale curato dal Consiglio di Stato e attuato attraverso la collaborazione di Cantone, Comuni e tutti gli altri attori pubblici e privati operanti sul territorio.
Il PD si compone di:

  • obiettivi pianificatori;
  • schede;
  • piani;
  • programma di attuazione [pdf, 96 kB]:
  • indica i tempi e i mezzi per l'attuazione delle misure contenute nel PD;
  • rapporto esplicativo: illustra la nuova struttura del Piano direttore, commenta gli obiettivi pianificatori e permette di situare nel loro contesto le schede.

Il PD è strutturato in quattro ambiti tematici principali: Patrimonio, Rete urbana, Mobilità e Vivibilità.

 

Per ulteriori informazioni consulta la pagina del Piano Direttore cantonale

..

Programma d'agglomerato del Luganese di terza generazione (PAL3)


Procedura di Informazione e partecipazione a norma dell'art. 11 della Legge sullo sviluppo territoriale.


La Commissione regionale dei trasporti del Luganese, sulla base di una delega di competenza da parte del Consiglio di Stato, ha assunto il compito di allestire il Programma d'agglomerato del Luganese di terza generazione e dà ora avvio alla procedura di informazione e partecipazione ai sensi della Legge sullo sviluppo territoriale.


Gli atti possono essere consultati anche presso le cancellerie comunali di tutti i Comuni interessati. Entro il termine del periodo di pubblicazione, ogni persona fisica e giuridica, i Comuni e gli altri enti interessati possono presentare osservazioni o proposte alla

Commissione regionale dei trasporti del Luganese

CP 4046
6904 Lugano

 

Gli obiettivi principali della CRTL sono la conferma della quota di cofinanziamento da parte della Confederazione riconosciuta con il PAL2 (35%) e la verifica di ulteriori misure infrastrutturali da finanziare nell’ambito della politica dei programmi d'agglomerato.


Il PAL3 si fonda sulla conferma degli aspetti positivi del documento che l'ha preceduto e sull'integrazione di correttivi che possano rispondere alle sue criticità. Si conferma quindi l'impostazione del PAL2, in particolare l'insieme delle misure infrastrutturali, che rappresentano lo scenario di riferimento su cui implementare le nuove proposte in vista della valutazione da parte della Confederazione.

 

La CRTL ha deciso di focalizzare la lettura dell'agglomerato a partire dal tema paesaggio-insediamenti, integrandola con il sistema delle aree funzionali del PAL2 e leggermente adattate in funzione di una lettura più precisa delle loro caratteristiche. Con il PAL3 si conferma la visione di "città-agglomerato", in contrapposizione ai modelli centro-periferia o a quello di uno sviluppo diffuso, con la quale consolidare l'impostazione territoriale fondata su una rete urbana nella quale ogni area funzionale è caratterizzata da vocazioni specifiche.

 

Viene altresì ribadito il modello procedurale fondato su un approccio "dal basso", con i Comuni chiamati ad attuare la pianificazione (inter)comunale. L'obiettivo è di determinare un maggiore consenso a livello locale, grazie ad una responsabilizzazione degli attori interessati territorialmente. Modalità che ha finora garantito l'ottenimento di risultati concreti in diversi comparti del Luganese.

Per quanto riguarda la mobilità si è invece deciso di riservare buona parte dell'attenzione alla riorganizzazione del trasporto pubblico regionale incentrata sulla rete tram-treno, al completamento della rete della mobilità lenta regionale e all'integrazione della mobilità lenta in ambito urbano. Confermato invece il concetto per il trasporto individuale motorizzato, senza nuovi importanti interventi infrastrutturali.


Ulteriori informazioni sul sito PAL3

..

Nuovo Polo Vedeggio

Il progetto modello comprende i comuni di Agno, Bioggio e Manno, situati nell'agglomerato di Lugano i quali conoscono un intenso dinamismo economico. L'obiettivo del progetto è definire nuovi modelli urbanistici e nuove modalità di gestione del territorio per dare al Basso Vedeggio strutture urbane adeguate alla qualità dei contenuti che vi si trovano e per migliorare e assicurare al lungo termine la qualità ambientale per gli abitanti e per gli impiegati delle aziende. Il progetto prevede di allestire un piano d'indirizzo territoriale del comprensorio, dal quale dovranno emergere progetti e comparti strategici, e la redazione di un Masterplan per l'area di Cavezzolo in territorio di Bioggio.

 

Nuovo Polo Vedeggio

Indirizzo

Cancelleria Comunale
Casella postale 169
6934 Bioggio

Contatto

091 611 10 50
091 611 10 71
cancelleria@bioggio.ch

Segretario comunale

Massimo Perlasca

 

Collaboratrici

Sabina Costa, Giulia Pisano, Simona Reimann, Alessandra Zappa

 

Orari

lun 16.00 - 19.00
mar, mer, ven 9.45 - 11.45
gio 11.00 - 14.00

Servizi comunali

Amministrazioni superiori

Aiuto

Non hai trovato le informazioni che
stai cercando? Contatta la cancelleria

 

Richiedi informazioni

Utilità

Sitemap
Stampa la pagina
Area riservata
Credits

© www.bioggio.ch