slideimg0 slideimg1 slideimg2 slideimg3 slideimg4
?>

Più calore ed elettricità da energie rinnovabili sul territorio

Pubblicato il

Lunedì 12 Giugno 2017

Nel 2008 i comuni di Agno, Bioggio e Manno hanno commissionato all’Istituto di Sostenibilità Applicata all’ambiente Costruito della SUPSI l’elaborazione del Piano energetico intercomunale ABM (PECo ABM). Lo studio ha dato avvio, nel 2012, all’iniziativa Energia ABM, il cui obiettivo è di promuovere l’efficienza energetica, le energie rinnovabili e la mobilità sostenibile in modo coordinato sul territorio dei tre Comuni.

Nel 2016, su iniziativa del Gruppo di lavoro intercomunale Energia ABM e nell’ambito del programma di sostegno dell’Ufficio federale dell’energia Regione-Energia, il bilancio dei consumi di energia e delle rispettive emissioni di gas serra riferito all’intero territorio dei tre Comuni è stato aggiornato sulla base dei dati del 2015. Per i settori calore ed elettricità i risultati emersi da tale aggiornamento sono positivi. Tra il 2008 e il 2015 il consumo di calore sul territorio dei tre Comuni presenta solo un lieve aumento mentre quello di elettricità è rimasto invariato. Nel medesimo periodo il calore prodotto sul territorio ABM con impianti solari termici e con termopompe è cresciuto in modo importante (+648% risp. +317%) e anche il solare fotovoltaico, per la produzione di elettricità, ha fatto notevoli progressi (+420%). Meno confortanti sono invece i risultati riscontrati per il settore della mobilità. Tra il 2008 e il 2015 i consumi di questo settore, stimati in funzione del numero di veicoli immatricolati sul territorio ABM, sono aumentati del 47%. Questo risultato sottolinea il già conosciuto problema del traffico individuale motorizzato nella regione. I risultati globali indicano che dal profilo dell’energia primaria (ca. 9'000 watt per abitante) e delle emissioni di gas serra (ca. 14 tonnellate all’anno per abitante) la situazione sul territorio resta analoga a quella riscontrata nel 2008: i miglioramenti nei settori calore ed elettricità sono infatti stati compensati dal maggiore impatto della mobilità.
I risultati delle analisi svolte sono ora oggetto di approfondimento da parte del Gruppo di lavoro intercomunale Energia ABM nell’ambito dell’elaborazione del piano di azione per i prossimi quattro anni. Questo sarà orientato al raggiungimento degli obiettivi intermedi al 2020 della Società a 2000 Watt fissati per Agno, Bioggio e Manno nel PECo ABM a 7'700 watt di energia primaria per abitante e a 10 tonnellate all’anno di gas serra per abitante e anno. Nuove iniziative e misure si andranno pertanto ad affiancare a quelle già messe in atto dai tre Comuni. Tra queste si contano ad esempio gli incentivi comunali in favore dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili e della mobilità sostenibile, l’offerta di un servizio di prima consulenza energetica attraverso lo Sportello Energia ABM, la sistematica offerta di momenti didattici dedicati al tema dell’energia nelle Scuole elementari, la realizzazione di eventi dedicati al tema della mobilità sostenibile e molto altro ancora.

..