slideimg0 slideimg1 slideimg2 slideimg3 slideimg4
?>

Concerto Cantori di Pregassona per il Telefono amico

15 Marzo 2018, 20:30
Chiesa San Maurizio a Bioggio

Cantori di Pregassona
diretti da Luigi De Marchi

 

giovedì 15 marzo 2018
ore 20.30
Chiesa Parrocchiale
di San Maurizio a Bioggio

 

OFFERTA LIBERA
a favore dell'Associazione Telefono Amico 143

 

Per ulteriori informazioni consulta il volantino.

143 Telefono Amico Ticino e Grigioni Italiano

 

Scopo
Colloquio di aiuto telefonico al fine di attivare le risorse personali di chi chiama per affrontare il problema.

 

Attività
1. Il numero telefonico 143, gestito da volontari, risponde alle chiamate di ogni persona con qualsiasi tipo di problema: solitudine, difficoltà familiari, paura, emarginazione, angoscia,
violenza, disperazione, malattia, stati depressivi, dipendenze, ecc. con garanzia del più assoluto anonimato. Offre un colloquio d'aiuto discreto, apolitico e aconfessionale.
2. Chi telefona ha la possibilità, se necessario, di ricevere informazioni concernenti le infrastrutture e i servizi presenti nel Cantone.
3. II colloquio costa, indipendentemente dalla durata, 20 centesimi dal telefono fisso a casa o 70 centesimi dalla cabina telefonica.
4. Il 143 è attivo 24 ore su 24, tutto l'anno.

 

Impegno/Requisiti del volontario
- età superiore ai 30 anni
- impegno per 4 turni mensili di cui 3 diurni di 4 ore ciascuno e uno notturno di 8 ore
- partecipazione agli incontri di formazione permanente una volta al mese.

 

sito internet
e-mail

 

 


"Cantori di Pregassona"
Il coro misto dei Cantori di Pregassona nasce spontaneo una sera, sulla collina affacciata sul lago Ceresio. E' l'11 settembre 1980. Inizia così la storia di un Coro nato e sostenuto dall'impegno di tanti amici, entusiasti nel condividere subito la linea artistica del maestro Luigi De Marchi, che da tempo inseguiva un modo per conservare e valorizzare un ricco patrimonio corale e musicale. Quello che attinge alla ruralità della cultura ticinese e prealpina, per rivitalizzare le memorie della
gente del luogo, la voce della tradizione, altrimenti destinata a comparire con gli ultimi vecchi.
Le scelte di repertorio e l'approccio interpretativo si distinguono tuttavia da quelli più diffusamente collaudati, cui il pubblico è ormai assuefatto. Ciò risponde a l'esigenza dei coristi di riscoprire nuove risorse espressive, sempre dettate dalla voglia di cantare per sé, con l'intenzione di condividere le proprie ricerche con il pubblico. Con i primi successi, il coro evidenzia al suo interno la necessità di aggiornarsi, di far emergere una propria dimensione artistica sempre ispirata alla matrice popolare. Il repertorio si arricchisce con l'inserimento di alcuni brani scritti e musicati dallo stesso direttore del Coro, il maestro Luigi De Marchi. Il Coro si riconosce anche nella ricerca di un ruolo sociale nell'affrontare anche temi ove trapela l'amore per il territorio e la denuncia ai mali portati da un progresso che viene spesso subìto e non desiderato.
Il coro ha registrato quattro dischi: nel 1990 un LP dal titolo "Cantori di Pregassona 1980-1990"; nel 1995 un CD dal titolo "Quand che pensi al mè paes", il terzo "Serenada incantada'~ presentato nel 2005 in occasione del 25° di fondazione. Il quarto CD dal titolo: "Ma/cantone Be/cantone'~ è stato presentato il 20 novembre 2010. Nel mese di giugno del 2001 il Coro ha rappresentato la Svizzera al Festival Internazionale di Canto e Musica di Miane-Treviso (Italia) a cui hanno partecipato gruppi musicali di tutto il mondo. Ha tenuto concerti in Svizzera, Italia, Croazia e Russia e ha anche cantato più volte col famoso tenore Ottavio Palmieri. Nel 2014 ha avuto un'esperienza molto particolare esibendosi totalmente al buio presso la Casa Andreina a Lugano, un Istituto per non vedenti.
Oggi i Cantori di Pregassonaformano un Coro apprezzato non solo nel contesto cantonale. A loro sono riconosciute finezza, equilibrio ed una crescita artistica ormai largamente verificata.

..
telefono amico